giovedì 27 marzo 2008

Sono quasi le una di notte. Sono a casa e penso ad una novità inaspettata che sa di buono.
Dovrei logicamente e fisicamente avere sonno dato che sono sveglia dai primi cinguetti del mattino, ma non ce l'ho. Mi sento le palpebre pesanti, le dita morbide e distratte che sulla tastiera premono tasti senza il mio esplicito comando, la testa ovattata, ma non riesco a prendere sonno.

Ed allora penso. Penso che CASA è una delle mie parole preferite, penso alle due case che ho abitato finora, e penso a case che adesso voglio pensare di abitare.
La casa che ha le tue radici e che sempre rimarrà il rifugio sicuro, la tana dove tornare per brevi soste a leccare ferite più o meno profonde.
Penso alle case per trascorrere notti serene, case di campagna, case di pietra serena e pesanti portoni, con le scale alte da spaccarti la schiena e con la finestra della cucina che dà su quel grande giardino dove un cane abbaia alle volpi che passano lungo il muricciolo. E ancora case dove la luce fuori è accesa ad indicare che qualcuno ha un suo territorio da difendere. Case dove ogni angolo in cui ti giri è tutto da scoprire. Sorprendentemente da scoprire.

Case che quando ne esci vedi una svolta.
Case che quando le sogni respiri aria fresca.



Case. Le case della mia vita. Immobili come una quercia, o pronte a farmi dormire, mangiare, guardare dalla finestra, sognare ...... finchè non mi viene voglia di dormire.

16 gatti hanno miagolato:

Marinera de parajes soñados ha detto...

È dura non riuscire a dormire...

Io però oggi sono un po' malinconica... Un anno fa ero a Milano... :(

butterfly.23 ha detto...

casa dolce casa...io aspetto ancora di trovarla! un bacio...

Sergio ha detto...

Ma dimmi Moka: hai per caso poi sognato una casa questa notte? :)
A parte gli scherzi, secondo il mio parere ogni famiglia dovrebbe avere il DIRITTO di avere una proprio casa..io da quando sono nato ne ho cambiate già 5..ed ad ognuna di esse tengo ricordi legati..

veronica ha detto...

Io mi sento senza casa adesso...è bello avere un muricciolo a cui legare la paura e dietro il quale riposarsi un pochino.

Dama Verde ha detto...

Come è bello questo post.

Casa, una parola che fa vibrare le corde più intime. Il rifugio per eccellenza, la tana.

Davvero bello, Moka, grazie!

RobinHood ha detto...

Moka le tue parole sono bellissime! Io sto giusto per cambiare lavoro e spostarmi più vicino a Lady Marian e sono già stra stressato perché è un casino anche con il mio titolare che non vorrebbe lasciarmi andare...il prossimo passo sarà appunto la Casa...e quanti pensieri ho in testa...riuscirò, sarà difficilissimo, sarà un casino, dovrò fare tanti sacrifici...ma nel cuore ho un desiderio grandissimo perché per me Lady Marian è gia CASA...io e lei siamo già CASA e sono sicuro che il Signore vedendo questo grande amore ci aiuterà di certo, confido proprio in questo!
a presto
robinhood

`°*ஜღ moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

@marinera durissima non riuscire a dormire specie quando hai dei pensieri che anche se sono positivi non fanno altro che allontanare ancora di più il sonno....

Mikim ha detto...

Ciao moka!
che bella la parola CASA, ha proprio un suono speciale, fin'ora ho conosciuto solo una casa, quella della mia infanzia, che ancora mi ospita e mi sopporta... Mi piacciono tanto le tartarughe che ovunque vanno se la portano appresso!

`°*ஜღ moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

@butterfly.23 ti auguro di trovare presto la giusta casa ..... tienici aggiornati!!!

`°*ஜღ moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

@sergio stranamente ti posso dire che non sono per niente affezionata alla casa dove sono nata e dove ho vissuto fino all' età di 20 anni. nel mio cuore c' è solo l' impronta lasciata dalla casetta di capagna che dista appena 2 kilometri da dove sono nata. è lì che ho trascorso le ore più belle della mia infanzia e della mia adolescenza, lontano dal cemento freddo della città, tra un ruscello dove scendevo sempre a prendere l' acqua con il mio annaffiatoio rosa da 1 litro e tra un bosco incantato dove ogni passeggiata era un' incognita..... un giorno vedevo un istrice (non ti dico che magnifico vedere un istrice a 2 metri da te che si inarca e gonfia le sue penne pronto a difendersi!)un giorno un cinghiale e l' altro un bambi..... e non ti dico quante vipere, serpenti, fagiani, lepri, lontre...
ma io avevo con me la mia capretta e non avevo paura di niente!! ai miei tempi si poteva fare, oggi col cavolo che manderei mia figlia a fare le passeggiate nel bosco....

per quanto riguarda il sogno di stanotte, la cosa è veramente buffa!! .... sai che ti dico? non te la stò a spiegare qui, quando ho un minuto ne faccio un post e racconto tutto con calma! un bacio a presto

`°*ஜღ moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

@veronica ....tutti abbiamo bisogno della nostra casa, di un luogo dove sentirsi protetti e dove costruire un futuro... ma casa è anche un luogo dentro di noi, quel luogo nel quale può entrare solo chi possiede la chiave del nostro cuore, quel luogo dove non ci sono tasse e mutui da pagare....

`°*ஜღ moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

@dama verde è proprio quello che sto rincorrendo.... la mia casa mi aspetta, la mia tana è lì che attende di essere abitata....

`°*ஜღ moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

@robinhood al mondo d' oggi quando si parla di casa si tocca sempre un tasto dolente.... la nostra generazione pultroppo ha le gambe tagliate.... ci ritroviamo adulti con mutui che finirai di pagare in età pensionata.... una vita di sacrifici per costruire qualcosa di buono da lasciare ai nostri figli. io per esperienza ti posso dire che non sarà una passeggiata, ma quando hai una persona accanto che ami e che ti fa stare bene, quando si hanno nel cuore tanti progetti, piccoli traguardi da coltivare in coppia.... i sacrifici non pesano affatto, sarò romantica, ma l' amore è la risposat ad ogni ostacolo. ed io ringrazio Dio ogni giorno per avermi fatto incontrare la mia metà senza la quale mi sentirei solo un numero solitario impotente di fronte al mondo.

`°*ஜღ moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

@robin dimenticavo, in bocca al lupo per il trasferimento e tanti auguri per i tuoi progetti di coppia!! un bacio

`°*ஜღ moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

@mikim eh già beate le tartarughe.... io ne ho 5, 2 adulte, una adolescente e 2 piccole come un soldino da due euro (sono nate l' anno scorso) e mi sono sempre chiesta come mai le tartarughe sono nate con la casa!! qualcuno mi sa rispondere?? beate loro, però che fatica portarsela sempre dietro...

Sergio ha detto...

Cara Moka..e chi li ha visti mai gli animali che hai citato! Immagino come ti divertissi quando eri piccola..un abbraccio

Archivio Blog

Followers

Crescita personale, benessere e libertà finanziaria

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Partecipa anche tu al progetto ANAHERA Clicca qui per guardare il video di presentazione e registrarti gratuitamente Inizia oggi stesso a creare la tua rendita.

Post popolari

Shinystat