venerdì 23 novembre 2007

Hai deciso di prenderti un gatto? Bene! Però c’è tutta una serie di cose che devi sapere su ciò che questa scelta comporta, ad esempio:
È inutile imporsi preventivamente ferrei atteggiamenti del tipo "Mangi quando voglio io e quel che voglio io", "Dormi dove dico io", "Obbedisci"; tanto il gatto, specie se è un gattino, ti avrà già conquistato d’affetto e tenerezza durante il viaggio in auto da dove l’hai preso a casa tua, per cui da subito mangerà quando vorrà lui, quello che vorrà lui (tipo che ti farà storie se gli darai delle crochette al posto del solito fegato fresco), dormirà sul tuo letto, salvo quando sarai tu a chiamarcelo (perché ce lo chiamerai a dormire, stai sicuro) e ti guarderà, giustamente, come fossi un idiota se proverai a dargli ordini tipo "Fermo!!", "Cuccia!!" e stupidaggini simili.
Non capisci perché il gatto miagola come se stesse per morire davanti alla porta chiusa, poi se gliel’apri rimane seduto sulla soglia, poi se la chiudi una volta che è uscito dopo tre minuti torna a miagolare dall’altra parte finché non gli apri, per poi ricominciare tutto da capo? Semplice: lui vuole la porta sempre aperta per poter entrare e uscire a suo piacimento.
Ci voleva tanto?
Quando il gatto sta seduto con aria apparentemente distratta e assonnata sullo spigolo di un tavolo o di un mobile in un punto di passaggio della tua casa stai in guardia: se gli transiti vicino ne approfitterà per allungare una zampa e agganciare con un artiglio il maglione nuovo che indossi; perché? Così. Stai in ogni caso in guardia, quando il gatto è seduto ovunque con aria apparentemente distratta e assonnata: vuol dire che si sta annoiando e meditando un qualche oscuro piano molto felino. Uno dei gatti che ho avuto ammazzava il tempo scaraventando a zampate i libri fuori degli scaffali!!!
È Natale!!! che bello!!! Facciamo l’albero! Pfffhh!!! Buon divertimento.
Per non parlare del presepe.....
Lo so che quando il tuo gatto si mette a crogiolarsi sulla schiena a pancia per aria, con le zampette piegate a pugnetto e sul musetto un’aria tenera e dolce come un bignè alla crema, è impossibile resistere alla tentazione di fargli i grattini sulla panciotta. Il problema è che se ci provi, lui in un nanosecondo si chiude a scatto come una tagliola, libera la belva assetata di sangue che ha in sé e ti concia la mano in uno stato che....... brrr!
Esiste una pianta con foglie a punta e fusto a piccolo tronco che si chiama "Tronchetto della Felicità"... felicità del gatto di casa, ovviamente, e tutte quelle piantine con le foglioline strette e lunghe..... sono ottime per il tuo gatto da mangiare al posto dell'erba gattina, e le piante di orchidee??? troppo divertente salire sul mobile e ciondolarsi a giocare con tutti quei fiori di uno splendido color intenso che penzolano dalla pianta!!

Se il suo "padrone" (e le virgolette sono d’obbligo parlando di gatti) è una padrona, il gatto è come la Madonna: non ha né colpe né peccato originale. Se succede una cosa tipo che disintegra un vaso o un piatto di valore facendolo precipitare per terra, tua mamma darà la colpa a te che avevi messo una tovaglia che arrivava troppo rasoterra.
Non ti devi far venire l’esaurimento se il tuo gatto prima ti fa una straziante scena da povero animaletto denutrito perché tu gli riempia la ciotola, poi, previa annusata di cinque minuti a quella che ti fa capire chiaramente ritenere un’immonda schifezza, mangia un unico bocconcino e se ne va con aria risentita: la ciotola gliel’aveva già riempita un quarto d’ora prima chi sta in casa con te; è che a lui piace essere coccolato con qualche leccornia e tu gli rifili "la solita minestra o zuppa di pan bagnato"....non c'hai proprio capito niente!!
Camminare a piedi nudi intorno al letto senza essere sicuri che il gatto non sia in agguato sotto? Pessima idea.
È vero quello che dicono gli etologi: ci sono dei momenti in cui il tuo gatto ti concede il privilegio di considerarti come un altro gatto; tipico è quando ti porta le prede catturate sullo zerbino di casa perché vorrebbe giocarci insieme a te. Però questi stessi etologi dovrebbero spiegare anche perché ci sono volte in cui il tuo cucciolo non si limita a lasciarti roba sulla soglia, ma deve per forza entrare e spalmarti per tutta la casa i brandelli sanguinolenti e le piume svolazzanti dell’uccellino che ha appena brancato. Stai sempre attento al terribile "Passaggio Doppio", o "Killer": di solito il gatto lo esegue quando tu stai camminando con qualcosa d’ingombrante e fragile in braccio. Tu arrivi, il gatto scatta e ti passa fra le gambe; tu cerchi disperatamente di non cadere, lanci per aria quello che portavi, gridi, rotei le braccia: a questo punto il gatto ti ripassa fulmineamente fra le gambe e tu rovini per terra. per non parlare degli attentati, sopratutto quando stai dormendo, non è molto rilassante svegliarsi a causa del tuo gatto che ti è saltato in faccia così, all'improvviso, senza un apparente motivo nel bel mezzo della notte!! e tu ti metti a pensare: avrà fame, vorrà uscire, sarà che ha voglia di giocare???? macchè..... ti sta solo ricambiando il favore di quando è lui a dormire e sei tu a "saltargli" addosso pronto a sbaciucchiarlo e stritolarlo di coccole svegliandolo così da uno dei suoi 10 - 12 riposinini girnalieri.... si, peccato che noi dormiamo solo una volta al giorno!!!
Se il tuo gatto esce spesso e non hai la gattaiola devi essere tu a fargli da usciere! è certo buona norma tenere una lettiera pulita in casa, nel caso succeda che lui resti dentro per periodi lunghi. Poi però non ti devi innervosire se la prima cosa che fa quando rientra è scaricarci dentro mezzo chilo di cacca ultra puzzolente, anche se per tutto il resto della giornata ha avuto a disposizione l'intero territorio della tua regione di residenza per farla altrove. peggio è se invece della lettiera decidi di mettere un cattura sogni alla maniglia in modo che lui possa suonare quando vuole uscire..... stai pur sicuro che ti sveglierà ogni mattina alle 5.00, suonerà quel pendaglio fin quando non ti alzerai dal letto - tipo sonnambulo - e gli andrai ad aprire la porta, perchè non si sa com'è, ma ai gatti piace uscire all'alba.... forse per cacciare gli uccellini del buon risveglio....

detto questo, credo di aver detto tutto. E se riesci a vedere oltre questi piccoli "ostacoli", ti accorgerai che avere un gatto in casa è una gioia immensa!!!

2 gatti hanno miagolato:

mauri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mauri ha detto...

Queste sono solo piccolezze! Quanto è bello sdraiarsi nel divano e avere la tua gatta che ti si stende addosso e ti riscalda !! E quanto è bello tornare a casa e vedere che la tua bestiola ha riconosciuto la tua macchina e ti viene inconrto tutta felice! Perchè vuole da mangiare certo ma felice!!! Avere un gatto è bellissimo e fino a che Tu e Camilla non siete entrate nella mia vita non l'avevo capito!

Followers

Crescita personale, benessere e libertà finanziaria

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Partecipa anche tu al progetto ANAHERA Clicca qui per guardare il video di presentazione e registrarti gratuitamente Inizia oggi stesso a creare la tua rendita.

Post popolari

Shinystat