mercoledì 25 novembre 2009

La violenza domestica comprende tutti quegli abusi che avvengono in casa o nel contesto familiare.
È la forma di violenza sulle donne più diffusa nel mondo. Donne di ogni classe sociale, razza, religione ed età subiscono terribili abusi da parte degli uomini con i quali condividono le loro vite. La violenza domestica rappresenta una violazione del diritto delle donne all'integrità fisica e psicologica e si manifesta in varie forme: abusi fisici e psicologici, atti di violenza o tortura, stupro coniugale, incesto, matrimoni forzati o prematuri, crimini d’onore.







La violenza fisica è quella dimostrabile, visibile, ma socialmente considerata come “fatto privato” ,complice la vergogna, la paura, il giudizio, la vittima si sente in colpa, la donna picchiata a sangue, la donna che rimane deturpata per sempre, la donna che si lecca le sue ferite in silenzio, la donna che vive nel terrore di sentire quella chiave girare nella serratura, non ha quasi mai il coraggio di urlare “ aiutatemi”, perché vittima anche di una violenza psicologica profonda, ridotta mentalmente a una nullità, un niente dolorante che porta dentro una vergogna irraccontabile, perché in fondo si pensa che se viene picchiata in qualche modo “ se l’è meritato”, o forse “ gli piace”.



La violenza psicologica, costrette a sposare uomini che non desiderano, private del loro salario, di ogni potere decisionale sulla propria vita, sulla propria famiglia, ricattate moralmente perché gli paventa di portargli via i figli, di essere rinchiuse o sbattute fuori di casa, private dei loro interessi e passioni, costrette a lasciare il proprio lavoro in nome della religione, in nome della supremazia che alcuni uomini vogliono a tutti i costi esercitare.



La violenza sessuale, le donne spesso sono bottino guerra, stuprate dal nemico in segno di sfregio, usate come mezzo per umiliare il nemico. Stuprate per un no non accettato, perché sono troppo belle, perché con la violenza della loro intimità si ha supremazia totale, la distruzione mentale della loro identità, e non sono solo gli sconosciuti a stuprare, spesso accade in casa, ad opera del proprio compagno, che impone con la violenza un rapporto sessuale.



Le donne muoiono, uccise con esecuzioni perché hanno scelto chi amare, lapidate perché adultere, muoiono o rimangono sfregiate o cieche per l’acido che gli viene versato addosso, perché hanno detto un no….perché hanno detto ho la mia identità sono una persona libera di scegliere la mia vita, punizioni estreme per scelte sacrosante per diritti che nessuno dovrebbe toglierci. Private della loro sessualità mediante la mutilazione degli organi genitali, per il solo controllo del loro piacere e del loro corpo.



Oggi è la GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE, che triste pensare di aver bisogno di giornate dedicate, come la lotta alla strage delle foche, o alla lotta contro l’estinzione di alcuni animali, ma è importante constatare che qualcosa si sta muovendo, che gli organismi internazionali si stanno rendendo conto che bisogna fare qualcosa.



Perché questo interminabile corteo di donne con gli occhi bassi, con la testa chinata, possa finalmente alzare il viso senza paura di scontrarsi con un pugno, reale o mentale, perché le loro mani non debbano servire a ripararsi dalle botte, dalle violenze, perché il loro corpo non sia usato come un oggetto usa e getta, perché il diritto di essere, di esistere, di pensare, è inviolabile, perché il sole è di tutti….e tante…. troppe vivono nel buio del loro dolore, della loro disperazione.

3 gatti hanno miagolato:

«°*°♥*SERENA*♥°*°» ha detto...

E' assurdo che succedano queste cose...non si può vivere nel terrore di uomini che possano farci del male gratuitamente...La violenza sulle donne è qualcosa di bruttissimo, qualcosa che ti resta dentro e non va più via...sì alle pene MOLTO più severe per queste bestie...

Il diario di Barbara ha detto...

miaooo!!!!
c'è un invito x te...vieni nel mio blog e lo scoprirai...

Disordinedeimedici ha detto...

Ciao, direttamente da un sito del Kirghigistan:Che cosa i gatti quando non siamo a casa, con tanto di traduzione strampalata di google.
Американские зоопсихологи узнали, чем занимаются кошки, когда остаются одни дома. Zoopsychologists American imparare che cosa i gatti quando è lasciato solo a casa. Об этом сообщает Associated Press. È riportato da Associated Press. В рамках исследования дома 50 владельцев кошек снабдили камерами, делавшими снимки каждые 15 минут. La casa di ricerca 50 gatti in dotazione con le fotocamere di scattare foto ogni 15 minuti.
Как выяснилось, большую часть времени кошки смотрят в окно (21,6 процента). Come si è scoperto, la maggior parte del tempo, i gatti guardare fuori dalla finestra (21,6 per cento). Примерно 11,8 процента времени кошки проводят вместе с другими домашними животными. Circa il 11,8 per cento dei gatti tempo trascorrere insieme con altri animali domestici.

5 процентов времени кошки развлекают себя игрушками, 7 процентов - карабкаются на мебель. 5 per cento dei gatti tempo sono intrattenuti da un giocattolo, 7 per cento - arrampicarsi sui mobili. Вопреки ожиданиям исследователей, на сон кошки тратят всего 6,1 процента времени. Contrariamente alle aspettative dei ricercatori, il gatto dormire spende solo 6,1 per cento del tempo. Столько же они рассматривают телевизор, газеты, книги и полки с дисками. Lo stesso numero che vedono la televisione, giornali, libri e scaffali pieni di dischi.

4 процента времени кошки едят или смотрят на еду. 4 per cento dei gatti tempo mangiare o guardare il cibo. 6,3 процента времени они прячутся под столом, а 1,7 процента - сидят в раковине или ванной. 6,3 per cento del tempo che si nascondono sotto il tavolo, e 1,7 per cento - sono seduti in un lavandino o vasca da bagno. Время, которое кошки просто проводят в том или ином помещении, сильно различается. Il tempo che i gatti semplicemente passare in una stanza dato varia notevolmente. Так, в кухне или столовой они проводят 9,9 процента времени, в спальне - 8,1 процента времени, в гостиной - 12,7 процентов, в ванной - 3,1 процента, а в рабочем кабинете - 5,2 процента. Così, in cucina o sala da pranzo, spendono 9,9 per cento del tempo, camera da letto - 8,1 per cento del tempo, soggiorno - sala 12,7 per cento, nella stanza da bagno - 3,1 per cento, di studio e di lavoro - 5,2 per cento.

Отмечается, что перед исследованием владельцев попросили предположить, чем занимаются кошки в их отсутствие. Va osservato che, prima i proprietari di studio sono stati invitati a suggerire ciò che fanno i gatti in loro assenza. Можно было выбрать несколько вариантов ответа. È possibile selezionare le risposte multiple. 71 процент хозяев сказали, что кошки спят, 52 процента думали, что животные едят, по 47 процентов предположили, что кошки наблюдают за птицами или просто смотрят в окно. 71 percento dei datori di lavoro ha detto che i gatti del sonno, il 52 percento pensa che gli animali mangiano, dal 47 per cento ha suggerito che i gatti a guardare gli uccelli o semplicemente guardare fuori dalla finestra.

Followers

Crescita personale, benessere e libertà finanziaria

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Partecipa anche tu al progetto ANAHERA Clicca qui per guardare il video di presentazione e registrarti gratuitamente Inizia oggi stesso a creare la tua rendita.

Post popolari

Shinystat